Articoli on line 2008


Parlamento: situazione del progetto di legge sul naturismo 2008

Nell’attuale sedicesima Legislatura risulta al momento presentato un unico progetto di legge sul naturismo che vede come primo firmatario l’Onorevole Piergiorgio Massidda (PdL).Tale progetto di legge è stato presentato dallo stesso Massidda il 12 maggio 2008 ed assegnato alla 1a Commissione permanente (Affari Costituzionali) in data 24 settembre 2008.Non è ancora iniziato l’esame.Franco Grillini, che nella scorsa Legislatura aveva presentato un progetto di legge ampiamente condiviso dai naturisti, ha ora assicurato che il suo progetto verrà a breve ripresentato, sia alla Camera che al Senato, da deputati eletti nelle liste del PD.Ciò comporterà una situazione simile a quella degli anni passati con proposte diverse e di ambedue gli schieramenti politici.....

La materia messa a nudo 2008

Leggendo il giornale naturista mi sono accorta della mancanza di un vero sguardo sull’arte contemporanea, quando in ogni pagina, in ogni foto, viene spontaneo ad un animo artistico collegarla ad innumerevoli operazioni e performance di artisti contemporanei come ad esempio Vanessa Beecroft o Spencer Tunick.Mi sembra banale mettere in relazione la filosofia naturista necessariamente con la pittura figurativa quando “l’operazione concettuale” del naturismo, se posso chiamarla così, è molto più affine alla ricerca dell’essenziale, della purezza, del ritorno al primitivo che troviamo molto di più nell’arte astratta, materica, oppure nelle pitture effettuate con “pennello vivente” di Ives Kline, dove il corpo nudo entra in contatto diretto con la tela.Nell’arte povera è molto simile invece il rapporto con la natura ad esempio nell'opera -Respirare la penombra- di Giuseppe Penone del 1999-2002 che propone alvisitatore un intero ambiente di foglie di alloro che emanano il profumo tipico della pianta e avvolgono lo spettatore nel fascino della natura.","Le foglie di alloro sono imballate nella rete metallica e formano, accatastate, una piccola stanza in penombra dove …....

Che cos’è il Naturismo 2008

A voler dare una definizione di “naturismo” si sono cimentati molti e forse ciò ha ingenerato più confusione che chiarezza.Nel tentativo di portare anche noi un lume nell’inestricabile rete delle “formule” e dei concetti, ci è parso utile fare un excursus storico, partendo gli articoli, del nostro presidente onorario Ernesto Guido Gorischegg, apparsi sulla “Rassegna della Liburnia”.Egli pone in rilievo l’esistenza in Germania, verso la fine degli anni 20 (l’articolo è del 1931), di 3 grandi branche in cui, grosso modo, era diviso il movimento naturista (RdL, anno l, n° I, pagg. ll-l5): 1) vegetariano-igienica, 2) biologico-fisiatrica, 3) gimno-etica.I termini, pur rispecchiando concetti formatisi in quell’epoca, non si discostano molto dal lessico corrente e le locuzioni sono integralmente recepibili. Sono concetti sviluppatisi in tempi successivi e il miglior commento, ancor oggi, è quello che esce dalla penna del Gorischegg: ”Sarebbe erroneo, però, supporre che tale divisione risulti in maniera netta e spiccata. Anzi, i confini che separano le tre branche sono spesso confusi e incerti, oppure esse sono amalgamate in guisa tale, da non poter distinguere …....

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetta