Articoli on line 2013


Nudismo Metafisico 2013

Riporto queste considerazioni di Daniele Agnoli al fine di derimere, ancora una volta, il dubbio che si vuole mantenere aperto tra nudismo e naturismo. Perché volete definirvi nudisti? Nel momento che Vi spogliate in ambiente dedicato, che pensieri avete, che riflessioni fate? Perché vi siete spogliati su una spiaggia con altre persone che forse non conoscete? Sull’annosa questione dei tatuaggi, su cui a suo tempo avevo preso posizione in relazione al naturismo (argomento che riprendo alla fine di questo scritto), avevo cercato di far capire che si tratta di un problema in cui c’entra il relativismo, cioè di quella corrente di pensiero per il quale non esistono verità assolute. E sempre nel corso del medesimo scritto, per sostenere la mia opinione in proposito, avevo anche parlato di “ancoraggio metafisico” (ormai mancante nella nostra cultura), una espressione che mi è stato chiesto da più parti di chiarire. Innanzitutto è bene spiegare il significato di metafisica. E’ noto che questo termine è nato quasi per caso, per il fatto che gli scritti di Aristotele, che trattavano di quello che noi oggi chiamiamo metafisica, si trovavano collocati vicino, oltre, al di là …....

Nel ricordo di Daniele Agnoli 2013

il 26 febbraio 2013 Daniele Agnoli si è spento. Per noi naturisti italiani ha rappresentato e continuerà a rappresentare un punto di riferimento per il nostro movimento. Le sue tre opere: Breve storia del Naturismo nei Paesi di Lingua Tedesca, Storia del Naturismo in Italia, L’Idea Naturista in Francia, oltre ad essere un documento storico, ci aiutano a capire meglio il Naturismo e le sue origini. Ma l’opera più poderosa di Daniele Agnoli è stata la Rivista Umanitaria NATURISMO pubblicata dal 1972 al 1998, una ricchissima raccolta di articoli sul pensiero umano che contiene, tra il resto, una completa bibliografia. Daniele Agnoli ha avuto profondi ammiratori ma anche avversa¬ri che gli contrapponevano altre convinzioni. Tra gli amici più cari che ebbe ricordo Viky Sperandio pioniere del naturismo in Trentino, tra chi si contrapponeva, come sostenitore delle tesi di Darwin, un altro grande naturista Carlo Consiglio. Ma sempre tutti, nelle loro convinzioni, volti a spiegare e diffondere i molte¬plici aspetti della nostra etica. Siamo riconoscenti a Daniele Agnoli e rispettosamente lo ricor¬deremo nella nostra memoria e rileggendo le sue opere.  Daniele Agnoli (26-5-1927 – …....

Naturismo a Trieste 2013

Trieste - È difficile trovare qualcosa che accomuni di più i triestini. Le “due orete al bagno” costituiscono da sempre un rito irrinunciabile per gli abitanti del capoluogo giulia¬no: in spiaggia libera o in uno stabilimento. In compagnia di tutti o nell’isolamento sessista del celeberrimo “Pedocin” in cui il sole si prende lontano dagli sguardi indiscreti dei bagnanti dell’altro sesso. O ancora sui mar¬ciapiedi del lungomare di Barcola incuranti dello sconcerto che ancora oggi la loro libertà di… costume suscita in tantissimi turisti. L'amore dei triestini per la vita all’aria aperta va a brac¬cetto con la loro nota insofferenza alle costrizioni e alla facilità con cui si sottraggono alle convenzioni anche più consolidate. Così non bisogna meravigliarsi che fin dagli inizi del Novecento, complice la condivisione della cultura mitteleuropea, gli abitanti del capoluogo abbiano sposato anche la causa del Naturismo, una filosofia di vita nata in Germania ma diffusa anche in Francia e in Inghilterra come reazione delle limitazioni alle libertà individuale imposte dalla società industriale. Allora come oggi l’imperativo era quello di sottrarsi alla routine quotidiana …....

La Regione Abruzzo ha promulgato la nuova legge sul Naturismo 2013

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga la seguente legge: Art. 1 Definizioni Si definisce naturismo un modo di vivere in armonia con la natura, caratterizzato dalla pratica della nudità in comune, allo scopo di favorire il rispetto di se stessi, degli altri e dell'ambiente. Art. 2 Finalità del naturismo Il naturismo si propone di promuovere un contatto diretto con la natura privo di artificiosità e convenzioni sociali, partendo dal rispetto verso le persone, per arriva¬re al rispetto degli animali e dell’ambiente attraverso uno stile di vita che vede la nudità come logica conseguenza del proprio modo di essere interiore. Un naturista ha una vita sana, si alimenta con prodotti naturali, pratica attività sportiva all’aria aperta e il suo stare nudo ha una compo¬nente sociale che si realizza, quando possibile, in spazi privati e pubblici. Art. 3 Competenze della Regione La Regione Abruzzo, entro i limiti posti dallo Statuto e nel rispetto dei principi generali della Costituzione della Repubblica, riconosce e promuove nel proprio territorio le condizioni necessarie per garantire la possibilità di praticare il naturismo, riconoscendolo come …....

I giovani nel mondo naturista 2013

Il naturismo italiano ha da tempo un suo movimento giovanile che raggruppa i giovani tra i 14 e i 27 anni di età e finalmente, durante l’assemblea federale 2013, il delegato FENAIT del gruppo giovani ha presentato una proposta di statuto che è in fase di approvazione da parte dei delegati di ogni associazione. Altro fatto importante avvenuto è che il presidente ENY ( giovani naturisti europei) eletto nel maggio 2013 è un italiano. Questi fatti mi danno lo spunto per fare alcune considerazioni sui giovani nel mondo naturista. Fin dal suo sorgere il naturismo si è presentato all’opinione pubblica come un’idea avente una precisa componente educativa, sia per quanto concerne la cultura fisica del corpo, sia per la sua capacità di attuare un miglioramento generale dei riflessi psichici ed emozionali e di conseguenza per determinare un corretto comportamento morale e sociale nella gioventù. Al primo posto della lunga schiera dei pionieri naturisti troviamo il pittore/scultore Karl Wilhelm Diefenbach che educava i propri figli Helios, Stella e Lucidus, nella libera natura allo stato di nudità. I figli non dimenticarono mai l’educazione ricevuta, soprattutto la figlia Stella …....

EUNAT 2013 2013

EUNAT è la commissione INF che governa le attività delle federazioni europee. Costituita quattro anni fa EUNAT è guida¬ta da EUNATCOM cioè da un segretario, un responsabile dello sport ed un responsabile dei giovani. Gli annuali incontri EUNAT hanno sostituito i pre¬cedenti Incontri Interfederali INF-FNI (sul terreno delle Betulle erano già stati organiz¬zati due incontri Interfederali). Quest’anno in Italia si è svolto il 4° incontro EUNAT, i primi tre si sono svolti in Lussemburgo, Svezia e Germania, il prossimo nel 2014 sarà organizzato dall’Olanda. Al Villaggio Naturista Le Betulle erano presenti i presidenti delle federazioni di Danimarca, Irlanda, Svezia, Norvegia, Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Austria, Francia, Spagna, Portogallo, Italia. Un magnifico padiglione allestito per l’occasione ha accolto i delegati delle 14 federazioni presenti e due esperti traduttori hanno accompagnato in simultanea l’in¬contro nelle tre le lingue ufficiali: francese, inglese e tedesco. Tra gli argomenti in discussione: le leggi europee sul naturismo -l’organizzazione dei giovani ENY -la certificazione dei terreni naturisti i festeggiamenti per il 60mo anniversario …....

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetta